Se stasera siamo qui, venerdì 3 Febbraio ore 21:00

Dopo oltre tre anni una band rotariana salirà di nuovo sul palco del teatro Verdi di Santa Croce sull’Arno. Venerdì 3 febbraio alle 21:00 la Rotary’s Band del club Santa Croce Montopoli Comprensorio del Cuoio, presieduto da Giorgio Bosco, presenterà il suo nuovo spettacolo Se stasera siamo qui.

Si tratta di una carrellata di canzoni immortali che si alternerà ad interventi di “guest stars” della zona, il tutto accompagnato da aneddoti, curiosità sui brani in programma e dalla proiezione di immagini e spezzoni di video degli interpreti originali.

Ma c’è di più. Lo spettacolo, che ha avuto il patrocinio dal comune di Santa Croce sull’Arno, avrà anche una importante valenza sociale, infatti sarà presentato nell’occasione un progetto di servizio elaborato insieme alla società sportiva Lupi, che consisterà nel mettere a disposizione di alcuni giovani del territorio alcune borse di studio che li aiuteranno per la loro attività presso società sportive della zona.



IlCuoioInDiretta

Raccolta del farmaco 2023

Cari amici,

dal 7 al 13 febbraio saranno le giornate dedicate alla 23° raccolta del farmaco.

L’Associazione Banco Farmaceutico è sorta per aiutare le persone indigenti  rispondendo al loro bisogno di farmaci con la collaborazione di enti assistenziali già operanti localmente tra cui i volontari Rotary.
La giornata nazionale di raccolta del farmaco, non scaduto ed in confezione integra, è fissata per il secondo sabato del mese di Febbraio con i volontari di “Banco Farmaceutico” che presidieranno le farmacie che avranno aderito all’iniziativa.
La gamma dei farmaci da donare include quasi tutte le categorie dei farmaci da banco: antitosse, antisettici gola, decongestionanti nasali, antiacidi, lassativi, antimicotici, antistaminici, colliri, cicatrizzanti, disinfettanti.
I farmaci saranno raccolti presso le farmacie aderenti in un contenitore messo a disposizione da Banco Farmaceutico e i cittadini che vorranno donare i propri farmaci dovranno metterli dentro il contenitore riservato, dopo averli fatti vedere al farmacista che avrà la cautela di verificarne l’idoneità e di applicarvi un timbro o un’etichetta con la scritta “farmaco donato vietata la vendita”.

Il nostro club è chiamato a presidiare la Farmacia Galeazzi e la Farmacia Comunale 1  di Santa Croce sull’Arno nel pomeriggio di sabato 11 febbraio.

I soci che fossero disponibili, anche per un paio d’ore, lo comunichino al segretario del club o al nostro responsabile dei volontary Rotary Stefano Giannotti o sulla chat WhatsApp del club, e saranno istruiti sul da farsi.

image

La vostra presenza sarà indispensabile. 

Per aiutare chi ha bisogno servono persone che credono in ciò che fanno e che sanno quanto fare del bene sia bello e utile, per gli altri e per se stessi.

Servono persone che hanno conosciuto la bellezza del donare per incoraggiare gli altri a fare altrettanto, e per dare a tutta la società quel segno di speranza di cui ha così evidentemente bisogno. 

Dario Lanzoni, segretario del Rotary Club Santa Croce Montopoli – Comprensorio del Cuoio

Lettera del Presidente Giorgio Bosco

Care amiche cari amici

Avrei voluto farvi personalmente gli auguri in occasione della festa interclub con il Rotary Club Fibonacci che si è tenuta a San Giuliano, nei locali bellissimi dei Bagni di Pisa, sabato 17 . Purtroppo molti di voi non hanno potuto partecipare ed a loro non vorrei far mancare gli auguri più affettuosi miei e di mia moglie.

Il Natale è un momento particolare per i Rotariani perché riunisce i soci e le loro famiglie e questo indubbiamente rafforza i legami e l’amicizia tra i soci. La Festa degli Auguri, che si tiene in occasione delle festività natalizie, insieme alla visita del Governatore ed al Passaggio della Campana sono i momenti più rappresentativi dell’annata rotariana.

Nell’attesa del Natale, che per antonomasia è festa di pace, vorrei ricordare chi quest’anno non avrà la possibilità di gioire e riunirsi con le proprie famiglie.
Penso innanzitutto ai Paesi martoriati da guerre , se ne contano 59 in questo momento nel mondo. Tra queste vorrei ricordarne alcune: quella in Nigeria, in Myanmar, in Afghanistan, in Siria, il conflitto Israele- Palestina, le narco-guerre come quella in Colombia ed in Messico. Queste ultime sono combattute non solo da eserciti,  nel significato che generalmente diamo a questo termine ma da gruppi armati che  rappresentano i padroni della droga ed i civili che cercano di proteggersi lì dove lo Stato è, di fatto, assente. 
Abbiamo imparato molto in quest’ultimo
anno ed oggi sappiamo che esistono i conflitti “ a bassa intensità “ , che sono sempre  guerre, abbiamo imparato che esistono le “ guerre di attrito “ che tendono a stremare le popolazioni civili.
Per ultima solo per ordine, il mio pensiero va alla guerra in Ucraina che ha vissuto molte fasi. Iniziata come guerra a bassa intensità, di cui per anni non ci siamo neanche accorti, è diventata esplosiva ed ora sta stremando la popolazione con continui bombardamenti, di giorno più che di notte,  su varie città che non fanno in tempo a rialzarsi. Lo scopo sembra essere  soprattutto quello di colpire i civili e non solo esercitare la contesa tra eserciti. 
Il mio pensiero non può non andare a tutti coloro che con la loro presenza in quei territori ci consentono di avere notizie verificate e verificabili perché dimenticare quello che sta accadendo sarebbe ingiusto e sarebbe un danno anche per noi. Il mio pensiero va a mio figlio Alfredo che, da quando è scoppiata questa guerra, la sta documentando come fotoreporter e che il giorno di Natale sarà lì, tra le persone che non hanno acqua, luce, riscaldamento e non sempre trovano la possibilità di approvvigionarsi di beni di prima necessità. Colgo questa occasione per ringraziarvi per l’affettuosa accoglienza che gli avete riservato quando ha partecipato ad una nostra conviviale.
Auguro a tutti voi, alle vostre famiglie, un Natale il più possibile sereno, ricordando che viviamo ancora in una parte di mondo privilegiata. 

  Giorgio Bosco

Babbo Natale e la New Rotary’s Band portano gli auguri alla Rsa Meacci

Il Rotary Club di Santa Croce, Montopoli, comprensorio del Cuoio, in occasione delle festività natalizie ha fatto visita agli ospiti della Rsa Meacci di Santa Croce sull’Arno. Nel pomeriggio di oggi 15 dicembre, un socio del nuovo Club è arrivato vestito da Babbo Natale, accompagnato da alcuni componenti della New Rotary’s Band che ha fatto un breve spettacolo.

I soci del Club hanno, inoltre, organizzato un rinfresco e hanno preparato doni per ognuno dei residenti con la speranza di portare l’atmosfera del Natale agli anziani. “Avere rispetto – spiegano – e attenzione per il prossimo è parte fondante dei principi che animano i Rotary Club nel mondo e questo vale per chi è lontano da noi e anche per chi ci è molto vicino. Il Club organizzatore dell’iniziativa coglie questa occasione per augurare buon Natale a tutti i lettori”.

Cuoio in Diretta

Nasce il Rotary Club Santa Croce Montopoli – Comprensorio del Cuoio

La nascita del nuovo Rotary Club Santa Croce Montopoli – Comprensorio del Cuoio. Il nuovo club nasce con un forte radicamento su un territorio con caratteristiche socioeconomiche molto particolari ed univoche; un sicuro impegno di un gruppo di persone capaci e volonterose di tutte le fasce di età e di alto profilo, disponibili ad impegnarsi nell’ottica dei valori fondanti del Rotary per il futuro di questo specifico territorio. Un notevole spirito di rinnovamento anche nel fare Rotary e con una grande forza propulsiva per essere un punto di riferimento che valorizzi le città di Santa Croce sull’Arno e Montopoli in Valdarno e il Comprensorio del Cuoio, rilanciandone tutti gli aspetti socioculturali, anche quelli di una tradizione troppo spesso dimenticata. Una precisa volontà di fare un club moderno, agile, flessibile, aperto alle dinamiche evolutive del 3° millennio e dove pensare ed agire in modo nuovo ed energico, anche offrendo esperienze di riunioni ed opportunità di service alternative. I soci fondatori sono 37, la maggior parte dei quali non ha mai fatto parte del Rotary ma è certamente ben informata dei suoi principi e valori in cui si riconosce. Solo alcuni hanno, nel passato, fatto parte del Rotary ed essi portano quell’ esperienza rotariana importante per organizzare velocemente il club secondo i dettami del Rotary International. I soci fondatori rappresentano molte professionalità presenti a Santa Croce sull’Arno, in particolare è ben rappresentata la compagine imprenditoriale che contraddistingue il nostro territorio. Ieri sera, 25 maggio 2022, è stata per tutti i soci fondatori una cerimonia indimenticabile in quanto il Governatore del Distretto 2071 del Rotary International ha consegnato la Carta Costitutiva del Rotary Club Santa Croce Montopoli – Comprensorio del Cuoio. Da questo momento il club inizia ufficialmente il suo cammino nel Rotary International. La serata ha visto la presenza, oltre che dei soci fondatori e loro parenti e amici, di tutte le più alte autorità del Distretto Rotary 2071, di diversi Presidenti di altri Rotary Club, dei sindaci dei comuni del Comprensorio ed ha ricevuto la benedizione di Monsignor Andrea Cristiani fondatore del movimento Shalom.

Leggi questo articolo su: https://www.gonews.it/2022/05/26/rotary-club-santa-croce-montopoli-inaugurazione/
Copyright © gonews.it